Comitato Cooperative Fonte Ostiense

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

NO ALLA FESTA DI QUARTIERE

E-mail Stampa PDF

alt

 

COMUNICAZIONE

E-mail Stampa PDF

alt

 

Quando la riapertura del Centro Culturale Elsa Morante?

E-mail Stampa PDF

 

Roma, chiuso dal 2015 il centro culturale Elsa Morante: un bando per riaprirlo

Il Centro Culturale Elsa Morante, aperto nel 2011 in una periferia difficile come il Laurentino 38, è stato gestito da Zetema fino al 30 giugno 2015. Scaduta la concessione non si è trovato il modo di fare un altro bando e l'allora giunta municipale è venuta a sapere che al teatro mancava l'autorizzazione al pubblico spettacolo. L'Elsa Morante è un centro polifunzionale che si estende su 2300 metri quadrati e comprende un'area espositiva, un teatro da 190 posti con un'arena all'aperto di 350 posti, un'area bar/caffetteria oltre ad un parco con strutture ludiche per i bambini. L'assessorato alla Cultura di Roma ha ora avviato un percorso per la riapertura che prevede la presentazione di un progetto di gestione da parte delle biblioteche civiche entro il 31 ottobre. Nel frattempo, andrebbero fatti alcuni lavori di manutenzione. Non ci sono per il momento date certe per la riapertura di tutta la struttura ma l'area verde la scorsa settimana è stata ripulita dalle erbacce. (video di FRANCESCO SELLARO)

https://video.repubblica.it/edizione/roma/roma-chiuso-dal-2015-il-centro-culturale-elsa-morante-un-bando-per-riaprirlo/285863/286486

 

Centro Culturale Elsa Morante - Articolo "Il Caffè di Roma" 21.9.2017

E-mail Stampa PDF

alt

 

Centro Culturale Elsa Morante - Articolo Roma Today

E-mail Stampa PDF

RomaToday – Eur Today

Laurentino / Laurentina / Piazzale Elsa Morante

Laurentino, il futuro del centro culturale Elsa Morante è targato Biblioteche di Roma

Passaggio di consegne: l’Elsa Morante è tornato al Comune

Fabio Grilli

13 settembre 2017 19:07

 

Chiarito il mistero. Il futuro del centro culturale del Laurentino, è stato svelato. Sarà gestito da Biblioteche di Roma. Le intenzioni dell'amministrazione pentastellata sono state messe nero su bianco. E' dunque questa “la soluzione duratura a cui stiamo lavorando” della quale il presidente municipale D’Innocenti aveva recentemente fatto cenno.

Il passaggio di consegne

La notizia è trapelata nel corso di una seduta di commissione municipale che si è svolta venerdì 8 settembre. “Dalla Commissione è emerso, con Memoria di Giunta del Comune di Roma, che dal 30 giugno di quest’anno il Centro Culturale è passato dal Municipio 9 al Comune di Roma”. E questa è la prima notizia. Un passaggio di consegne che era nell’aria, stante la palese difficoltà dell’ente di prossimità nel  mantenere aperta la struttura. “Nella stessa Memoria di Giunta – fa sapere il Consiglio di Quartiere Laurentino Fonte Ostiense – è stata espressa le volontà di affidare in gestione il Centro Culturale a Biblioteche per Roma che dovrà presentare entro il 31 ottobre un progetto”.

Le critiche e le perplessità dei cittadini

Non tutte le strutture saranno perlò gestite dal Roma Capitale. Il teatro infatti, chiuso ormai da almeno un paio d'anni, " verrà gestito dal Municipio e da altri soggetti - spiega il CdQ, che ha partecipato alla Commissione -  ed in tal senso si sta pensando all’Università Roma TRE (filosofia e DAMS) ed a Teatri di Roma”. Difficile a questo punto valutare quale ruolo sarà riservato alle realtà associative ed allo stesso Consiglio di Quartiere. "Per quanto ci riguarda - dichiara Filipponi del direttivo del CdQ - abbiamo espresso il nostro disappunto per il trasferimento del Centro al Comune di Rom. Per questo abbiamo ricordato al Presidente della commissione Cultura ed ai Consiglieri presenti che l' Elsa Morante è stato realizzato con i fondi del Piano Recupero Urbano del Laurentino. Soldi stanziati per arricchire l'offerta culturale di un territorio disagiato". Per quanto riguarda invece l'auspicata gestione dei due padiglioni "abbiamo espresso perplessità sull’affidamento a Biblioteche per Roma dei due padiglioni, non nel merito che condividiamo, ma sulla necessità che di  tali padiglioni data l’opportunità di utilizzo anche ad altri cittadini o associazioni del quartiere".

Risolvere i problemi tecnici

C'è un'altra istanza, essenziale, che il combattivo Consiglio di Quartiere ha sottoposto all'attenzione del Municipio IX. "Abbiamo  evidenziato come prioritaria la necessità di adempiere alla soluzione dei problemi tecnici che impediscono la riapertura del Centro senza la quale il Centro Culturale Elsa Morante non potrà riavviarsi". Sulla questione, a fine luglio, Sinistra Italiana aveva portato in aula Giulio Cesare una precisa istanza:  la richiesta di mettere in bilancio 50mila euro. "Servivano per sanificare gli impianti di condizionamento e per ottenere la certificazione di un tecnico" aveva chiarito Gianluca Atzeni, portavoce municipale di Sinistra Italiana. Avrebbero consentito di risolvere quei problemi tecnici che hanno portato all'inutilizzo dell'impianto. "Parliamo di una cifra irrisoria, se rapportata al bilancio capitolino - aveva sottolinato i Atzeni -  E' una goccia nel mare, ma soprattutto è nulla rispetto al valore simbolico che la struttura riveste per tutti il territorio municipale“. Eppure quella proposta è stata bocciata dall'assemblea di Roma Capitale. Il futuro del centro, almeno dei due padiglioni, passa quindi per il progetto che Biblioteche per Roma dovrà presentare entro il prossimo mese. Prima di Natale sarà difficile tornare a vedere i cancelli dell'Elsa Morante nuovamente aperti. Salvo sorprese.

C'è un'altra istanza, essenziale, che il combattivo Consiglio di Quartiere ha sottoposto all'attenzione del Municipio IX. "Abbiamo  evidenziato come prioritaria la necessità di adempiere alla soluzione dei problemi tecnici che impediscono la riapertura del Centro senza la quale il Centro Culturale Elsa Morante non potrà riavviarsi". Sulla questione, a fine luglio, Sinistra Italiana aveva portato in aula Giulio Cesare una precisa istanza:  la richiesta di mettere in bilancio 50mila euro. "Servivano per sanificare gli impianti di condizionamento e per ottenere la certificazione di un tecnico" aveva chiarito Gianluca Atzeni, portavoce municipale di Sinistra Italiana. Avrebbero consentito di risolvere quei problemi tecnici che hanno portato all'inutilizzo dell'impianto. "Parliamo di una cifra irrisoria, se rapportata al bilancio capitolino - aveva sottolinato i Atzeni -  E' una goccia nel mare, ma soprattutto è nulla rispetto al valore simbolico che la struttura riveste per tutti il territorio municipale“. Eppure quella proposta è stata bocciata dall'assemblea di Roma Capitale. Il futuro del centro, almeno dei due padiglioni, passa quindi per il progetto che Biblioteche per Roma dovrà presentare entro il prossimo mese. Prima di Natale sarà difficile tornare a vedere i cancelli dell'Elsa Morante nuovamente aperti. Salvo sorprese.Laurentino, il futuro del centro culturale Elsa Morante è targato Biblioteche di


Potrebbe interessarti:http://eur.romatoday.it/laurentino/centro-culturale-elsa-morante-passaggio-consegne--.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809
alt

 


JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Calendario Eventi

<<  Settembre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930

NOEVENTS

avviso conguaglio

 

Links

Joomla Slide Menu by DART Creations

Login

Visite da Gennaio 2007